Guinness World Records dei miei stivali…


Beh l’altra sera non sapendo che fare, ho guardato con i miei figli la parte finale del bellisimo show su canale 5 con Barbara D’Urso.

La donna con gli occhi fuori dalle orbite, l’uomo peloso, l’uomo pieno di pelle. Certo molta scena, tanto per far ridere un pò i bimbi.

Poi ad un certo punto (alla fine) presentano Tom Sietas un crucco che si immerge in una piscinetta e tenta di battere il record del mondo di apnea statica, proprio lì negli studi di canale 5 davanti alla sempre giovane Barbara D’Urso. Ebbene per chi non ha assistito in diretta all’evento, posso raccontare che per i primi 5-8 minuti la brava presentatrice si è trattenuta dal dire di chi fosse il record precedente e di quanto fosse…

Allora visto che il tempo scorreva, perchè non cercare in google chi è il campione del mondo da battere?

Cosa ho trovato? Tom Sietas che ad agosto del 2007 ha battuto ogni record con circa 15 minuti.

Allora mistero svelato ed attendo che il buon Tom raggiunga i 15 minuti. Cosa succede invece? A 13 minuti, quasi 14 il record è superato (lo dice Barbara, quindi ci possiamo credere) e il buon Tom esce a poco più di 14 minuti.

Ma perchè? Allora cerco di collegare e alla fine capisco che non solo la trasmissione non è in diretta (va bè, c’era da aspettarselo) ma è registrata da almeno 6 mesi. Non sanno più cosa propinarci!

La prossima volta metto su un film nuovo con Bud Spencer e Terence Hill così almeno sono al passo col palinsesto di canale 5.

Comunque se volete ammirare l’ultima impresa di Tom Sietas, ecco il video del suo record di 15 min e 2 sec. fatto il 10/8/07 a New York come riportato anche sul suo sito:

Annunci

3 thoughts on “Guinness World Records dei miei stivali…

  1. Anche a me sembrava una pagliacciata. Sono un appassionato praticante di apnea, e ho avuto subito alcuni dubbi.
    Ma l’uso di ossigeno puro, non permette alcuna certificazione del record vero?
    Grazie per la conferma!
    Ciao,
    Fabio

  2. Io non credo che la trasmissione fosse di sei mesi sai? Mi è parso di aver capito leggendo qua e la che i record di cui si parlava nella suddetta trasmissione devono solo essere quelli presidiati da giudici dei guinnes dei primati. Resta quindi inteso che i record diversi di cui parli tu non lo erano.
    Però tutti quei minuti sott’acqua sto tipo li ha passati. Tanto di cappello. Io reggo forse tredici secondi. Forse!!
    Baci
    Lu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...